Ti trovi in: News

DOPPIA EMERGENZA PER IL CONSORZIO DI BONIFICA

prevenzione su tutta la piana di Fondi

IL CONSORZIO DI BONIFICA SUD PONTINO IMPEGNATO CONTRO LA DUPLICE CRITICITA' ATMOSFERICA

FONDI -- Nel generale clima di allerta scandito da decine di comunicati
emessi da enti e comuni, il Consorzio di Bonifica sud Pontino di Fondi,
ha dovuto fare i conti con ben due emergenze, quella proveniente dal
cielo e quella da terra, anzi dal mare. Ma, se per quanto riguarda
l'annunciata precipitazione rovinosa, l'attesa bomba d'acqua non si era
ancora vista fino al pomeriggio di ieri, il pericolo si è presentato dal
mare, tanto è vero che l'emergenza ha impegnato gli operatori della
struttura presieduta da Lino Conti per due giornate di intensissimo
lavoro. La fortissima mareggiata aveva infatti spinto l'acqua verso il
Lago di Fondi, determinando un innalzamento notevole del livello nel
bacino lacuale dello specchio d'acqua dolce. A quel punto sono stati
necessari ben due interventi, uno nella zona del Ceppone, al Salto di
Fondi, e uno in località Pantano Grande -- Monte San Biagio per
assicurare la funzionalità idraulica del Lago. L'innalzamento repentino
dell'acqua del lago di circa 50 cm, ha determinato ben bue rotture , di
cui una attribuibile a una grossa cavità probabilmente scavata da un
animale. Ci sono volute circa 24 ore di intervento  utilizzando terreno
argilloso per rimodellare  l'argine ed otturare le cavità arginali.
"Nessun danno e nessun allagamento si sono verificati intorno all'argine
del lago, -ha precisato il presidente Conti- ma l'episodio sicuramente
ha rappresentato l' elemento di maggiore vulnerabilità del sistema
idraulico della zona, sul quale il Consorzio ha già eseguito interventi
di innalzamento e risagomatura negli anni passati, assicurando un
monitoraggio giornaliero. Intanto nella nottata del 6 novembre il
Consorzio mantiene lo stato di allerta sul territorio, monitorando in
continuazione il territorio, in costante collegamento con gli organismi
di protezione civile. Il Consorzio informa inoltre che, per verificare
il livello di acqua nei canali, è sufficiente collegarsi sul sito del
Consorzio di Bonifica Sud Pontino e cliccare sull' apposita telecamera
collegata sul collettore di Iannotta. Nel canale --conclude Conti- è
visibile un semaforo e il livello di acqua sul colore rosso sta a
indicare un pericolo di allagamento per la Piana".

Foto Gallery