Ti trovi in: News

CANALI E LAGO - LIVELLI DA RECORD

super lavoro da parte del Consorzio di Bonifica

La settimana appena trascorsa è stata molto critica per il sistema idraulico della Piana. A partire da lunedì e per quasi tutta la settimana è caduta una notevole quantità di acqua. Il violento nubifragio che ha colpito il versante che và dal Fosso di Lenola sino alla Valle di Sant'Andrea ha riversato nel canale Pedemontano una valanga di acqua. In località San Raffaele il livello della piena ha sfiorato il ponte sulla strada.

 
Molti gli interventi da parte del Consorzio; dal posizionamento di una motopompa per prosciugare la cabina Enel a rischio Black out per Fondi e paesi limitrofi, agli interventi sull’ argine del lago per tappare grosse falle che potevano trasformarsi in voragini (opera delle nutrie). Ma forse l'opera maggiore è stata svolta dalle idrovore che in poco tempo hanno prosciugato il comprensorio.

 

Con i mutamenti climatici che hanno cancellato le stagioni intermedie, con la frequenza dei fenomeni temporaleschi, basta vedere ciò che è accaduto quest’anno, appare sempre più determinante l’azione per la salvaguardia del territorio, da parte dei CONSORZI di BONIFICA.

 

Se nella nostra Piana le idrovore fossero state spente ed i canali senza manutenzione, non oso immaginare le conseguenze. Grazie ai dipendenti Consortili, in particolare  del settore Manutenzione ed Impianti che hanno lavorato notte e giorno per assicurare il corretto funzionamento degli impianti e dei Canali. Qualche  allagamento, ma vi assicuro che era proprio inevitabile (zone a rischio allagamento), ha interessato zone depresse e storicamente interessate da fenomeni del genere.
 
Lino Conti – Presidente Consorzio di Bonifica Sud Pontino

Foto Gallery